Migliore Conto Corrente 2024

A tutti serve avere un conto corrente bancario di questi tempi. Addebiti, accrediti, carta acquisti , ricevere lo stipendio pagare le bollette e le tasse, un conto corrente che funzioni bene e che non abbia costi troppo alti è indispnesabile e che magari funzion in modo semplice ed intuitivo se sono fuori casa con lo smartphone e da cui magari possa fare degli investimenti.

Vediamo insieme qual’è il migliore conto corrente per il 2024.

In base a cosa abbiamo fatto la valutazione

  1. Costi
  2. Usabilità Smartphone e PC
  3. Possibilità di fare investimenti
  4. Assistenza
Migliore Conto Corrente 2024

Conto Corrente Migliore 2024 confronta i conti:

BancaConto correnteCostiUsabilità con smartphoneInvestimenti
FinecoConto FinecoCanone annuo € 30,00, gratuito fino a 30 anni e per i titolari di conto deposito FinecoOttima, app completa e intuitivaAmpia gamma di prodotti e servizi di investimento, tra cui conti deposito, fondi comuni, ETF, azioni, obbligazioni
INGConto Corrente ArancioCanone annuo gratuitoOttima, app completa e intuitivaAccesso a una piattaforma di trading online con commissioni agevolate
Banca MediolanumSelfyContoCanone annuo gratuito fino ai 30 anni, poi € 3,95Ottima, app completa e intuitivaAccesso a una piattaforma di trading online con commissioni agevolate
RevolutRevolut StandardCanone annuo gratuitoOttima, app completa e intuitivaAccesso a una piattaforma di trading online con commissioni agevolate
N26N26 StandardCanone annuo gratuitoOttima, app completa e intuitivaAccesso a una piattaforma di trading online con commissioni agevolate

Come si può vedere dalla tabella, i conti correnti migliori oggi in base a costi, usufruibilità con smartphone e possibilità di fare investimenti arrivano dalle migliori banche italiane tra cui quelli di Fineco, ING, Banca Mediolanum, Revolut e N26.

  • Fineco offre un’ampia gamma di prodotti e servizi di investimento, tra cui conti deposito, fondi comuni, ETF, azioni, obbligazioni. L’app di Fineco è completa e intuitiva, e permette di gestire il conto corrente e i prodotti di investimento in modo semplice e veloce.
  • ING offre un’app completa e intuitiva, che permette di gestire il conto corrente e i prodotti di investimento in modo semplice e veloce. L’accesso alla piattaforma di trading online di ING è gratuito per i titolari di Conto Corrente Arancio.
  • Banca Mediolanum offre un’app completa e intuitiva, che permette di gestire il conto corrente e i prodotti di investimento in modo semplice e veloce. L’accesso alla piattaforma di trading online di Banca Mediolanum è gratuito per i titolari di SelfyConto.
  • Revolut e N26 sono due banche digitali che offrono conti correnti gratuiti e app complete e intuitive. Entrambe le banche offrono l’accesso a una piattaforma di trading online con commissioni agevolate.

La scelta del conto corrente migliore dipende dalle esigenze individuali di ciascun cliente. Per chi è alla ricerca di un conto corrente con costi contenuti e un’ottima fruibilità con smartphone, le migliori opzioni sono Fineco, ING, Banca Mediolanum, Revolut e N26, come dice la BCE.

Parametri per valutare un conto corrente

I parametri per valutare un conto corrente sono molteplici e dipendono dalle esigenze specifiche del cliente. In generale, è possibile suddividerli in due categorie: costi e servizi.

Costi

I costi sono il primo elemento da considerare nella scelta di un conto corrente. I principali costi da valutare sono:

  • Canone annuo: è la spesa fissa che si deve sostenere per avere il conto corrente. Può essere azzerato, fisso o variabile in base al saldo medio o al numero di operazioni effettuate.
  • Costi delle operazioni: sono le spese che si devono sostenere per effettuare operazioni bancarie, come bonifici, prelievi, ricariche, ecc. Possono essere gratuiti, a consumo o a pacchetto.
  • Costi delle carte di pagamento: sono le spese che si devono sostenere per avere una carta di credito o di debito. Possono essere gratuite, a canone fisso o variabile in base al saldo medio o al numero di operazioni effettuate.
  • Altre spese: sono le spese minori, come le imposte di bollo, le spese di invio dell’estratto conto, ecc.

Servizi

I servizi sono l’altro elemento da considerare nella scelta di un conto corrente. I principali servizi da valutare sono:

  • Servizi di base: sono i servizi essenziali che devono essere offerti da qualsiasi conto corrente, come l’accredito dello stipendio, l’emissione di un bancomat, ecc.
  • Servizi aggiuntivi: sono i servizi che possono essere utili o convenienti per il cliente, come l’accesso a un’area online, la possibilità di effettuare operazioni allo sportello automatico, ecc.
  • Servizi di assistenza: sono i servizi che possono essere utili in caso di problemi, come la possibilità di contattare un operatore telefonico o di aprire un reclamo.

In generale, è consigliabile valutare i costi e i servizi di un conto corrente in base alle proprie esigenze specifiche. Per farlo, è possibile utilizzare dei comparatori online che consentono di confrontare le offerte di diverse banche.

Ecco alcuni consigli per scegliere il conto corrente migliore:

  • Fai un’analisi delle tue esigenze: valuta quali sono le operazioni che effettui più frequentemente e quali servizi ti sono utili.
  • Raccogli informazioni: confronta le offerte di diverse banche, prestando attenzione ai costi e ai servizi offerti.
  • Fai un calcolo del costo totale: per valutare correttamente un conto corrente, è importante calcolare il costo totale annuo, che include i costi fissi e variabili.
  • Considera le offerte promozionali: alcune banche offrono delle promozioni per i nuovi clienti, che possono essere una buona occasione per risparmiare.

In conclusione, scegliere il conto corrente migliore è importante per risparmiare denaro e ottenere i servizi di cui si ha bisogno. Per farlo, è necessario valutare attentamente i costi e i servizi offerti dalle diverse banche.

Risorse utili

Migliore conto corrente per fare trading

Confronta conti correnti

/ 5
Grazie per aver votato!